Home > General Info > Canali di navigazione. What about RSS?
Jul
13

Per fortuna non sopporto l’aria condizionata. Concedetemi l’esordio egoistico, ma in questi giorni il caldo è solito monopolizzare ogni discorso ed il blog MAS non può sottrarsi a questo destino.
Voglio tuttavia fare un tentativo per rubare al clima un po’ di audience…canali

Qualche tempo fa, ragionavo sulle abitudini. Internet è diventato uno strumento oramai quotidiano e navigare è un’attività normale, ancor più comune del leggere un giornale. La quantità di informazioni che abbiamo a disposizione è enorme, e negli anni ci siamo affidati a diverse soluzioni per “catalogare” ciò che vogliamo leggere. Separare i contenuti utili da quelli “indesiderati” è una operazione importante, la cui modalità si è evoluta nel tempo. Ad una prima e rapida riflessione, mi sento di poter catalogare 3 grandi concetti. I segnalibri, le newsletter e i Feed RSS. Sono tutti concetti importanti, ed un meditato utilizzo ci consente di padroneggiare le informazioni contenute in rete.
Non credo sia possibile stabilire delle gerarchie di preferenza tra i tre, ogni concetto ha dei pro e dei contro. E’ anche poco corretto stabilire una successione cronologica, in quanto ogni strumento si evolve nel tempo e modella la propria struttura per risultare un servizio sempre migliore. Palese è l’esempio del Social Bookmarking, ma se presto questo argomento tornerà su queste pagine, oggi preferisco spendere due parole sui feed RSS.

greca

Cosa sono?
Lo descrivo in maniera assai semplice. Se trovo interessante un sito internet potrei volerci ritornare, quindi salvo un segnalibro. Questa modalità è assolutamente comoda per siti i cui contenuti non variano nel tempo (ad esempio google.it). Cosa succede se invece il sito che voglio rivisitare ha dei contenuti che variano? Il segnalibro funziona ugualmente, ma se utilizzato con ad esempio un blog, un forum, un portale di notizie, mi costringe a tornare frequentemente sui siti salvati e controllare se vi sono nuove pubblicazioni. Aprire ogni giorno decine di siti per constatare che solo 2 o 3 hanno novità potrebbe non essere molto comodo. Il feed RSS ci risolve questa situazione. Dopo aver sottoscritto un feed RSS, riceveremo una notifica ad ogni nuova pubblicazione. Potremo così evitare di visitare tutti e 10 i siti che ci interessano, ma solo di volta in volta quelli che offrono nuove informazioni.

Come si usano?
Per sottoscrivere dei feed è necessario un lettore. Un punto di forza di questo strumento è la possibilità di raggiungere tutti. Un lettore RSS può essere un software da installare, può essere un telefono cellulare o può essere un semplice sito internet (es: http://reader.google.com). Una volta scelto il nostro lettore, sarà sufficiente indicargli quali feed “seguire”. Solitamente è un passaggio molto immediato, spesso riassumibile in “cliccare l’icona arancione” bene evidente sul sito che vogliamo sottoscrivere. Ed il gioco è fatto! Ecco subito comparire nel lettore i titoli delle novità pubblicate.

Ed ecco il nostro!

rss

Come accennato, una delle tipologie di siti che ben si presta a questo canale di navigazione è il blog. In questo momento, state leggendo un blog che consente di sottoscrivere un feed RSS. L’icona per la sottoscrizione è in fondo ad ogni pagina, e per comodità riporto il link e l’icona qui a fianco:

http://www.mas-co.it/blog/?feed=rss2

Sperando di avervi per qualche minuto distratti dal caldo, vi ringrazio per l’attenzione e auguro a tutti una buona sottoscrizione!!

, , , , ,

Add reply