Archive

Posts Tagged ‘Dropbox’

May
30

In molti ormai conoscono i servizi di cloud DropBox e Google Drive.

Entrambi forniscono dello spazio nella rete per archiviare i propri dati e accedervi da qualsiasi dispositivo ma la creatura di casa Google ha un netto vantaggio rispetto alla concorrenza:  una vasta gamma di estensioni e applicazioni che si integrano direttamente nel servizio.

Molte delle applicazioni elencate di seguito sono in realtà applicazioni web standalone e quindi utilizzabili anche al di fuori di Google Drive. In questo caso però tutti i file andranno gestiti separatamente.

Le seguenti applicazioni si integrano con Google Drive, il che significa che è possibile accedervi tramite l’interfaccia web su qualsiasi browser o sistema operativo.

 

Drive Notepad

Drive Notepad ti dà la possibilità di creare e leggere file di Blocco note di base, il formato dei documenti di testo più familiare agli utenti Windows. È possibile aprire questi file nell’applicazione  Blocco Note, se siete su una macchina Windows in cui è stato installato Google Drive o direttamente in Chrome.

Immagine1

 

WeVideo

WeVideo consente la creazione di semplici montaggi video sul web. Se si desidera che il progetto sia portabile, è possibile utilizzare google drive per memorizzare tutti i file del progetto e le attività in una singola cartella a cui si può accedere da qualsiasi luogo. Tenete a mente, naturalmente, che i file video possono richiedere molto spazio, quindi se avete intenzione di utilizzare questa applicazione regolarmente, si consiglia di l’acquisto di spazio di archiviazione aggiuntivo.

Immagine2

 

FloorPlanner
FloorPlanner è un potente strumento per progettare e arredare una casa virtuale. Chiaramente lo strumento non è adatto ad un uso professionale ma per un utente medio e amatoriale risulta essere veramente ottimo. Come per le altre applicazioni, i file vengono salvati direttamente in Drive e sono accessibili su qualunque browser con un semplice right-click.

Immagine3

 

PicMonkey

PicMonkey è un editor fotografico che permette la regolazione di livelli di contrasto, esposizione, colore. Inoltre consente l’applicazione di filtri, effetti, font e cornici con un’interfaccia veramente semplice ed immediata da utilizzare. Chiaramente l’applicazione può essere aperta direttamente da Google Drive per qualsiasi immagine compatibile.

Immagine4

 

Hello Fax

Hello Fax permette di inviare fax o documenti da remoto. Con l’iscrizione al servizio, si ottengono 50 pagine di fax gratuito, anche se l’azienda offre promozioni e incentivi per guadagnarne di più (ad esempio, invitare un amico etc.). Da Google Drive, è sufficiente fare clic su un documento e selezionare la voce “Apri con” –> Hello Fax.

Immagine5

 

 Save to Google Drive

Forse l’estensione più utile di Chrome, Save to Google Drive permette di aggiungere un file, da ovunque sul web, direttamente sul tuo cloud storage. Ha anche la possibilità di salvare un’istantanea di una intera pagina web. Per rendere tale funzione fruibile anche dagli utenti che non utilizzano Chrome, vi è il pulsante “Save to Drive” che può essere inserito direttamente nei siti web.

Immagine6

 
Save Text to Google Drive
Se si ha bisogno di salvare del testo presente in una pagina Save Text to Google Drive è l’estensione perfetta. Questa permette di prelevare tutto il testo presente in una pagina e salvarlo in un nuovo documento di testo come testo non formattato direttamente nel nostro account Drive. Poichè tali file sono dei semplici documenti di testo questa estensione si integra perfettamente con “Drive Notepad”.

Immagine7

 
CloudHQ Syncs
Con CloudHQ è possibile sincronizzare la vostra intera collezione di file o specifiche cartelle. È possibile scegliere se effettuare una sincronizzazione one o two-way e se effettuare la sincronizzazione solamente una volta. Consente inoltre di accedere ai file direttamente da Google Drive tramite la barra laterale.

 

Tutte la applicazioni esaminate possono essere aggiunte e rimosse liberamente da Google Drive accedendo al pannello delle impostazioni del nostro account.

In definitiva Google Drive ha ancora molta strada da fare per sostituirsi a dropbox ma, come abbiamo potuto vedere, la sua interfaccia web offre tantissime funzionalità che DropBox non ha.

 

, , ,

Nov
30

Cloud_DriveIn informatica con il termine inglese “cloud computing” si indica un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio offerto da un provider al cliente, di memorizzare/archiviare e/o elaborare dati (tramite CPU o software) grazie all’utilizzo di risorse hardware/software distribuite e virtualizzate in Rete. [Tratto da Wikipedia]


Accedere ad archivi online, ascoltare la propria musica con qualsiasi dispositivo connesso ad internet, avere uno storage per conservare il backup dei propri dati e condividere files con i propri colleghi sono solo alcuni dei vantaggi che i servizi di Cloud Storage riescono ad offrire.

E’ proprio per questo che tali servizi sono ampiamente usati ma purtroppo nessuno di essi è senza difetti. A tal proposito è stata condotta un’analisi da FixYa che identifica i maggiori problemi che gli utenti hanno riscontrato durante l’utilizzo di DropBox, Google Drive, iCloud, Box e SugarSync e le possibili soluzioni.


I problemi principali evidenziati dagli utenti nell’uso di DropBox riguardano i limiti di spazio e la sicurezza. Per quanto riguarda la sicurezza purtroppo non c’è molto da fare: è meglio evitare di memorizzare informazioni riservate su DropBox o eventualmente crittografare i file prima di archiviarli. Sullo spazio limitato invece vi sono vari metodi per incrementarlo (maggiori info nella sezione Support di DropBox).


Gli utenti di Google Drive (di cui vi ho già parlato in un precedente post) lamentano invece problemi di sincronizzazione e perdita di cartelle. Fortunatamente nel menù è presente una voce “Local Google Drive folder is missing” che permette di selezionare la nuova posizione della cartella di Google Drive.


SugarSync non presenta particolari problemi e, pur essendo meno conosciuto rispetto ai precedenti, rappresenta una valida soluzione per chi vuole archiviare i propri dati nella “nuvola”. Gli unici problemi lamentati dagli utenti riguardano l’assenza del supporto Quickbooks. Per questo purtroppo non c’è nulla da fare mentre per quanto riguarda il prezzo e lo spazio limitato, è possibile aumentare la quantità di storage tramite i referral.


Gli ultimi due cloud service presi in esame da FixYa sono iCloud e Box. Per questi due gli utenti lamentano unicamente problemi specifici come ad esempio errori di update per iCloud su Montain Lion e alcuni problemi di upload per Box.


In conclusione tutti i servizi esaminati presentano pregi e difetti, alcuni aggirabili e altri non ancora. Per leggere l’intero rapporto di FixYa vi rimando al seguante link: The FixYa Cloud Storage Report.


Alla prossima



, , , , , ,